Review Party: Alla ricerca del principe Dracula di Kerri Maniscalco #2

Buongiorno lettori,
oggi porto alla vostra attenzione la presentazione di un evento organizzato da me e dalla mia amica Yelena del blog La libreria di Yely. Prima di procedere alla recensione ringrazio la Mondadori per averci affidato il compito di organizzare l’evento di review party per “Alla ricerca del principe Dracula “di Kerri Maniscalco. Ringrazio le ragazze e i ragazzi che hanno partecipato con entusiasmo a questa nuova avventura che non finirà qui. Ringrazio la mia amica Yelena Zerulo che gestisce il blog La libreria di Yely per stare al mio fianco in ogni evento! Infatti ci ritroverete tutti insieme in nuovi eventi perché l’unione fa la forza e aver trovato tante persone così brave e preparate con una grande passione per la lettura mi riempie di gioia.

Titolo: Alla ricerca del principe Dracula 
Autore: Kerri Maniscalco
Formato : Copertina rigida /  Ebook
Editore: Mondadori
Serie: Saga
Sulle tracce di Jack lo Squartatore #1
Alla ricerca del principe Dracula #2
In fuga da Houdini #3
A caccia del diavolo #4
Dopo aver scoperto con orrore la vera identità di Jack lo Squartatore, Audrey Rose Wadsworth lascia la sua casa nella Londra vittoriana per iscriversi – unica donna – alla più prestigiosa accademia di Medicina legale d’Europa. Ma è davvero impossibile trovare pace nell’oscuro, inquietante castello rumeno che ospita la scuola, un tempo dimora del malvagio Vlad l’Impalatore, altrimenti noto come Principe Dracula. Strane morti si susseguono, tanto da far mormorare che il nobile assetato di sangue sia tornato dalla tomba. Così Audrey Rose e il suo arguto compagno, Thomas Cresswell, si trovano a dover decifrare gli enigmatici indizi che li porteranno all’oscuro assassino. Vivo o morto che sia.

La lettura di questo romanzo per me è stata intensa quanto quella del primo volume. Kerri Maniscalco con la sua scrittura, i suoi personaggi sono riusciti ancora una volta a conquistarmi e continua ad aggiudicarsi il posto di mia scrittrice preferita. 

Dalla trama apprendiamo che dopo aver scoperto la verà identità di Jack lo Squartatore, Audrey Rose Wadworth insieme al suo amico Thomas Cresswell partitanno per studiare nella prestigiosa accademia di Medicina legale d’Europa. Anche qui in questo inquietante castello rumeno che ospita la scuola un tempo dimora del malvagio Vlad l’impalatore, il principe Dracula … è impossibile trovare pace. Ci saranno strane morti e sembra quasi che il vampiro sia resuscitato. Così si apre un nuovo caso colmo di indizi e enigmi che i nostri giovani dovranno decifrare.
Questo secondo volume mi è piaciuto ancora di più, tanto che l’ho finito in un giorno per quanto sia riuscito a conquistarmi. Ho amato il folklore rumeno, con le sue leggende e ho amato vivere per un breve periodo dentro il famoso castello del principe Dracula. Credo che sia uno dei suoi libri più riusciti perché riesce a mescolare mistery e suspance in ogni pagina. Naturalmente saranno un po’ ammorbidile dalle battute di Thomas che in questo romanzo darà in meglio di sè con le sue equazioni mentali e i suoi infallibili piani. Lui che amo con tutto il cuore, in questo romanzo è riuscito a conquistarmi in ogni modo e sono innamorata alla follia di lui. Farà delle azioni un po’ strane, si comporta in modo misteriose e ci farà sbellicare dalle risate. Come si può non amare Thomas Cresswell?
Audrey Rose in questo romanzo l’ho trovata più cresciuta rispetto al romanzo precedente e amo il suo spiriro da eroina che con le sue stesse mani si mette sempre in difficoltà. Ehi, sembro proprio io! 
Lei si conferma insieme a Thomas anche in questo romanzo, una protagonista veramente intelligente, brava e forte, tanto da mettersi sempre in pericolo quasi rischiando l’espulsione pur di venire esclusa.
In questo libro poi scopriremo anche un altro tassello, la sorella di Thomas, Daciana, una piccola comparsa che riesce comunque a creare un po’ di brio alla coppia durante i casi.
 Ci sono tante altre cose che mi sono piaciute, ma sicuramente il punto di forza è l’ambientazione rumena, il castello che sembra quasi infestato da spiriti e la presenza forse di Vlad L’impalatore o meglio chi forse lo imita? Ci sono molte presenze femminili in questo libro, compresa anche una coppia e mi sono piaciute molto insieme. Il finale è stato sorprendente e ancora una volta non sono riuscita ad arrivare a capire chi fosse l’assassino diciamo che era quasi impossibile capirlo questa volta.
La scena della galleria dove c’erano i ragni mi ha fatto spaventare davvero tanto e mi ha veramente impressionata molto! 
Si, ho paura dei ragni!
Per il resto ho trovato molto comica la scena di Thomas all’obitorio, il pezzo dentro la galleria quando Thomas e Audrey che come sempre rischiano la vita. Ci sono anche le loro parti romantiche che riescono ad alleggerire la questione dai casi e dalle descrizioni sempre più dettagliate della medicina legale.
Per concludere non posso che consigliarvi anche questo volume non solo per l’immancabile fantasia della scrittrice e la sua mente brillante, ma anche per il folklore rumeno e per Thomas Cresswell. Credo che quest’ultimo punto sia molto rilevante.
Ora non vi resta che inziare a leggere il terzo volume!


  • Tempo impiegato: Un giorno
  • Voto: 10/10
  • Lettura: Scorrevole
  • Copertina: 10/10. La copertina è meravigliosa e rispecchia il libro. Infatti si percepisce già quanto saràmisterioso  e il poster interno riprende la stessa figura. Dire che è bellissima è vermante poco, vi basti pensare che la copertina rigida interna presenta dei dettagli sia all’interno che all’esterno. Le pagine sono colorare di un rosso spento e danno un senso di sangue a tutto il libro. Insomma il lavoro di grafica è straordinario.
  • Ambiente: 10/10. Le descrizioni riguardo all’ambiente sono talmente tante che che è impossibile non conoscere alla perfezione dove ci troviamo e che cosa accade intorno a noi. Impressionante è lo stile con cui  Kerri Maniscalco descrive ogni cosa e la rende reale. Oltre questo tutti i pensieri sono spiegati alla perfezione e non lasciano spazio a dubbi o incertezze, perché ogni cosa è spiegata nei minimi dettagli. Il riferimento storico e tutte le descrizioni riguardo l’autopsia sono talmente precise che sembra quasi lo si stia vivendo in prima persona.
  • Personaggi: 10/10. I personaggi sono tutti ben caratterizzati e abbiamo subito idea del loro carattere ma soprattutto dei loro pensieri.  Audrey e Thomas sono i miei personaggi preferiti, protagonisti della nostra storia che contianuano a dare un lancio positivo a questo romanzo più cupo del precedente. Daciana ricoprirà un ruolo fondamentale insieme a un altra ragazza e riesciranno tutti insieme a risolvere i misteri che governano il castello. 
  • Storia: 10/10. Una storia unica narrata in  un modo geniale che vi riempirà di mille domande e non riuscirete a metter a tacere il desiderio che vi divora di voler sapere sempre di più. Una storia che lascia senza fiato a causa dei tanti colpi di scena che Kerri Maniscalco con la sua maestria ci racconterà. Gli indizi, la storia d’amore, i misteri e i riferimenti storici non possono che aumentare sempre di più le mie opinioni ma soprattutto le aspettative riposte nei seguiti.
Ehi, non è finita qui!
Questo è il calendario dove troverai e potrai seguire le opinioni dei miei colleghi che hanno partecipato con me all’evento. Troverai tanti articoli interessanti per farti un idea chiara su come questo libro ci abbia stupiti. 
Che aspetti? Corri a leggerle! ❤

Buona Lettura!

Precedente Review Party: Il gatto che voleva salvare i libri di Sosuke Natsukawa Successivo Review Party: Il giardino dei desideri di Azzurra D'Agostino