Review Party: Il giardino dei desideri di Azzurra D’Agostino

Buongiorno lettori,

oggi porto alla vostra attenzione la recensione di ” Il giardino dei desideri ” di Azzurra D’Agostino, un libro veramente molto interessante e sono felice di aver avuto occasione di leggere questo splendido volume. Ringrazio Chiara del blog Chiaramente Lettrice per aver organizzato l’evento e la Deagostini per aver fornito la copia.

Titolo: Il giardino dei desideri
Autore: Azzurra D’Agostino
Editore: DeAgostini
Autoconclusivo
Davide non avrebbe mai voluto trasferirsi in quel paesino piccolo e sperduto sull’Appennino emiliano. Lì non è come stare in città. Gli mancano i suoi amici, le comodità. Soprattutto gli manca sua madre che, a causa del lavoro, viene a trovarli meno di una volta al mese. Se non altro, alla Rocchetta, la misteriosa villa immersa nel verde in cui suo padre ha deciso di andare ad abitare, è impossibile annoiarsi. Dalla dependance in cui Davide alloggia, infatti, sente continuamente strani rumori. Vede strani bagliori. Il proprietario di casa invece non compare mai. Che sia un fantasma? Quando Davide accede alle proprietà private della villa per verificare, fa una straordinaria scoperta. Non ci sono fantasmi, no, ci sono piante. Piante incredibili, che né Davide né la sua nuova amica Margherita, appassionata di astronomia e scienze, hanno mai visto in nessun posto al mondo. Ma perché quando i due ragazzi si avvicinano alle piante, quelle rispondono con segnali luminosi? Perché quando in paese accade qualcosa di sorprendente, tutto sembra sempre riconducibile alla misteriosa serra della Rocchetta? Un’avventura incalzante, un caso da risolvere e un enigma la cui soluzione è scritta tra le stelle e i desideri delle persone.
La lettura di questo romanzo è stata piacevole, grazie alla sua scrittura semplice e scorrevole. Questo libro è sicuramente più adatto a un pubblico giovane, dato che è ambientato alle medie e soprattutto per la sua scrittura. In ogni caso l’avventura e la magia qui all’interno descritta è tanto interessante da coinvolgere anche un pubblico adulto che vuole tornare ad esser un po’ bambino.
Dalla trama iniziamo immediatamente a conoscere Davide, il nostro protagonista, che non avrebbe mai voluto trasferirsi sull’Appennino emiliano. Vivere in un paese è molto di diverso dalla città. Gli mancano i suoi amici e tutte le comodità, specialmente gli manca sua madre che a causa del lavoro va a trovarli meno di una volta al mese.
Nella misteriosa villa però è impossibile annoiarsi, ci sono strani rumori, diversi bagliori e il proprietario di casa non compare mai. Quasi si pensa possa essere un fantasma. Così Davide, insieme alla sua nuova amica Margherita, decidono di andare in esplorazione e scoprire che cosa succedere realmente. Non troverà fantasmi ma piante sperciali che rispondono a loro con segnali luminosi!
Ho amato davvero tanto questo libro specialmente quando si entra dentro l’avventura e si iniziano a risolvere gli enigmi, anche se la soluzione era abbastanza prevedibile, ho trovato tutto questo molto appassionte e dolce. Inoltre è un romanzo che veramente da speranza e rallegra i cuori di giovani o adulti!
 Tutto ciò che viene descritto nel romanzo è talmente dettagliato che è impossibile non conoscere alla perfezione dove ci troviamo e cosa accade intorno a noi. Lo stile con cui Azzurra D’Agostino descrive ogni cosa è impressionante. Tanto che ogni cosa sempre così reale da toccarla con le mani. Oltre questo tutti i pensieri sono spiegati alla perfezione e non lasciano spazio a dubbi o incertezze, perché ogni cosa è spiegata nei minimi dettagli. I personaggi che incontriamo sono tutti ben caratterizzati e abbiamo subito un idea dei loro caratteri e pensieri. Noteremo infatti quanto è grande la sofferenza di Davide per il fatto che sua madre sia poco presente, senza contare il fatto che si affronta anche il tema della separazione, un tema molto importante che in modo imprescindibile condiziona la vita di tutti. Il rapporto tra Margherita e Davide mi è piaciuto davvero così tanto, tanto da sperare che la loro amicizia si trasformi in amore. Hanno un ottima intesa e anche se il loro rapporto all’inizio non era dei più pacifici, li ho trovati davvero bene sviluppati.
Consiglio questo libro a chi vuole immergersi in un libro molto avventuroso, con diversi insegnamenti. Questo libro secondo me è anche adatto per esser letto a scuola, talmente è bello e rifflessivo.
  • Tempo impiegato: Un giorno 
  • Voto: 10/10
  • Lettura: Scorrevole
  • Copertina: 10/10.  Bellissima copertina che rispecchia molto il libro e la rende ancora più affascinante.
  • Ambiente: 10/10. Le descrizioni riguardo all’ambiente sono talmente tante che che è impossibile non conoscere alla perfezione dove ci troviamo e che cosa accade intorno a noi. Impressionante è lo stile con cui  Azzurra D’Agostibo descrive ogni cosa e la rende reale. Oltre questo tutti i pensieri sono spiegati alla perfezione e non lasciano spazio a dubbi o incertezze, perché ogni cosa è spiegata nei minimi dettagli. 
  • Personaggi: 10/10. I personaggi sono tutti ben caratterizzati e abbiamo subito idea del loro carattere e dei loro pensieri! Margherita e Davide sono due protagonisti così dolci che è impossibile non amarli.
  • Storia: 10/10. Una storia unica narrata in  un modo geniale che  non potrete far a meno di amare. Adatta sia ai bambini che agli adulti, perché tutti possono sognare e immedesimarsi in questo libro.
Buona Lettura!

Precedente Review Party: Alla ricerca del principe Dracula di Kerri Maniscalco #2 Successivo Segnalazione del Romanzo: Lux - oltre il varco di Alexandra Rose e Livia Crowne