Review Party : La dodicesima clessidra di Isabella Vinci

Buon pomeriggio lettori,
oggi torno con una nuova recensione di un romanzo di genere paranomal romance  storico, La dodicesima clessidra di Isabella Vinci.

Titolo: La dodicesima clessidra (seconda edizione)
Autore: Isabella Vinci
Prezzo ebook: 0,99 in promozione
Numero di pagine: 290
Genere: romance, paranormal, storico
Data: 02/04/2020











Trama

 Mar dei Caraibi, 1850. Lady Emerald Blacksmith è in fuga da un matrimonio con un uomo riprovevole, quando viene catturata dal corsaro Benedict Rose. Ma il loro nemico comune li unirà in una battaglia contro l’ingiustizia. Benedict non è chi dice di essere, ma anche lei nasconde un segreto. Ecco perché non può cedere al fascino indicibile di Benedict e deve tenerlo a distanza. Ma il passato è dietro l’angolo e chiama a gran voce la ragazza. Un’antica popolazione, un’isola impenetrabile, bambini da salvare, misteriose e alquanto inquietanti profezie, sembreranno volersi frapporre alla passione che inesorabile nasce tra i due. Il viaggio di Emerald e Benedict è molto più arduo di ciò che credevano. Riuscirà il loro amore a superare le terribili prove a cui sarà sottoposto? Dodici sono i Custodi dell’Isola, dodici le clessidre.
E la sabbia della dodicesima ha appena iniziato a scorrere.

«Sono sempre stata un’anima spezzata, un’anima a metà. Persa in un tempo che non era il mio, persa in un luogo a me ostile. Senza sapere più da dove provenissi e dove dovessi andare. Senza sapere quale fosse la mia strada. Senza sapere se fossi impazzita, se avessi sognato la mia vita precedente. Senza sapere più chi fossi» gli accarezzai la guancia.

«Ora so che le risposte mi attendono qui. E so che c’è un motivo per cui ti ho incontrato, in quest’epoca, in questo momento. C’è un motivo per cui cercare delle risposte. Lo sento.»
Lui mi abbracciò di nuovo, abbandonata ogni finzione e ogni pretesa. «Forse suonerà assurdo, ma ho la sensazione di conoscerti da tutta la vita. Ho la sensazione di avere atteso il tuo ritorno per molto, troppo tempo. E ora che ti ho finalmente trovato non voglio più lasciarti andare.»

Opinioni personali ( No spoiler)
La dodicesima clessidra è un libro che cattura fin dalle prime pagine grazie allo stile scorrevole e alla storia affascinante che c’è dietro. Ho sempre amato le storie sui pirati, anche se ne ho trovati veramente pochi che hanno segnato in me un sentimento di profondo affetto, come quello che ho trovato nel libro di Isabella Vinci.
Come si apprende dalla trama ci troviamo nel 1850, dove Lady Emerald è in fuga da un matrimonio con un uomo diabolico. Durante la fuga, viene catturata da Benedict  un pirata che sembra veramente molto cattivo. A parte l’odio a primavista, una missione comune li unirà insieme a un profondo sentimento che li travolgerà. Benedict inoltre non è realmente solo un pirata ma molto di più e la nostra Emerald lo stesso ci nasconde molti segreti. Il loro viaggio li condurrà in varie strade dove sveleranno diversi misteri.
Il personaggio di Lady Emerald mi è piaciuto tantissimo perché è una donna forte che non si arrende nonostante le difficoltà e continua nella sua impresa. Il suo coraggio infatti è più forte della paura, e devo ammettere forse che un po’ tutti dovremo essere come lei perché nonostante gli errori e le situazioni di pericolo riesce sempre a rialzarsi. Ho amato il suo rapporto con Benedict, tanto che il mio cuore palpitava di gioia a ogni loro incontro.
Mi sono innamorata dei personaggi che incontriamo nella storia, e perfino il conte mi è piaciuto nella sua crudeltà. Infatti i personaggi sono talmente caratterizzati bene che non possiamo non apprezzare la loro umanità e crudeltà resa reale.
L’ambiente che ci circonda fra il burrascoso mare e i l’isola di NoW, dove incontreremo i dodici custodi è talmente affascinante che non posso non citarle perché è proprio sull’isola che il libro prende una netta svolta e tutto ciò che credevamo si ribalta, come se fossimo travolti da un onda.
Consiglio dunque questo libro a chiunque in questo momento ha bisogno di leggere un libro romantico, ma avvenuturuoso in un epoca storica ormai lontana ma sempre affascinante.
Punti di forza
  • Lo stile dell’autrice è così scorrevole ed affascinante che è impossibile non amarlo, specialmente quando a metà libro la storia diventa ancora più interessante;
  • L’eroina di questa storia è veramente forte, ma anche molto simpatica;
  • La storia d’amore è ben gestita e Benedict si rivelerà un bellissimo personaggio sotto tantissimi punti di vista. Inoltre avendo il punto di vista di entrambi i protagonisti si capisce ancora meglio tutta questa storia.
Valutazioni Finali

  • Tempo impiegato: Due giorni.
  • Voto:10/10. Credo di aver letto veramente pochi romanzi paranormal romance storici così scorrevoli e interessanti.
  • Lettura: Scorrevole
  • Copertina: 10/10.  Amo le copertine con le navi e il mare in tempesta.
  • Ambiente: 10/10. Le descrizioni riguardo all’ambiente sono talmente tanti che che è impossibile non conoscere alla perfezione dove ci troviamo.
  • Personaggi: 10/10. I personaggi sono tutti ben caratterizzati e abbiamo subito idea del loro carattere di tutti.
  • Storia: 9/10. Storia coinvolgente, affascinante e dannatamente interessante. Amo questa storia e mi è perfino venuta di rileggerla!
Buona Lettura!
A presto,
Beatrice
Precedente Recensione del Romanzo: Caraval di Stephanie Garber #1 Successivo Blogger Uniti per le librerie indipendenti