Review Party: Stepsister. Sorelle di sangue di Jennifer Donnelly

Buongiorno lettori,
oggi porto alla vostra attenzione la recensione di un romanzo che ha accompagnato le mie giornate e le ha rese decisamente interessanti. Il libro di cui sto parlando è naturalmente Stepsister. Sorelle di sangue di Jennifer Donnelly, di cui la Mondadori mi ha gentilmente chiesto se volevo partecipare al review party. Ho accettato ad occhi chiusi perché era un libro che avevo già nella mia wishlist e non sono rimasta per niente delusa da questo retelling!

Titolo: Stepsister. Sorelle di sangue
Autore: Jennifer Donnelly 
Formato : Copertina rigida /  Ebook
Editore: Mondadori
Serie: Autoconclusivo
Trama
In un mondo dove una ragazza può essere solo brava, obbediente e soprattutto bella, non c’è posto per giochi di guerra e corse a cavallo: ovvero per tutte le cose che Isabelle ama. Quando, costretta da Maman, si mozza le dita dei piedi per farle entrare nella scarpetta e aggiudicarsi il matrimonio con il principe, Isabelle viene scoperta. E al suo posto viene scelta Ella, la sorellastra buona, la perfetta Cenerentola delle fiabe. A Isabelle resta solo la vergogna più nera e l’ostilità di tutta Saint-Michel. Ma è proprio vero che il destino di una sorellastra “cattiva” è vivere ai margini e che l’unica strada possibile è quella dell’infelicità? Il marchese de la Chance non la pensa così e forse l’unica cosa che può salvare Isabelle è capire che per tutte c’è una possibilità, e che la vera bellezza è scegliere la propria strada e percorrerla senza voltarsi indietro. Questa è una fiaba oscura. È una fiaba crudele. È una fiaba da un altro tempo, un tempo in cui i lupi restavano ad aspettare le bambine nella foresta. Quel tempo è ormai passato. Ma i lupi sono ancora qui e sono due volte più scaltri. Le bestie rimangono. E la morte ancora si nasconde in una spolverata di bianco. È crudele per qualunque ragazza che smarrisca il sentiero. Più crudele ancora per una ragazza che smarrisca se stessa. Sappi che è pericoloso allontanarsi dal sentiero. E tuttavia è molto più pericoloso non farlo.

Opinioni personali ( No spoiler)
Spepsister. Sorelle di sangue è il retelling della celebre fiaba di Cenerentola, una storia che ho sempre amato e che continuo ad amare per aver sempre trasmesso il messaggio della speranza ovvero che qualcosa di buono può sempre capitare ma soprattutto che i nostri sogni possono diventare realtà. Questo è ciò che la storia di Cenerentola insegna ( ma non solo)  e Jennifer Donnelly con la sua storia ha centrato il segno nel mio cuore.
Questo libro si basa sulla versione più oscura di Cenerentola, quella dei Grimm, ovvero quando le sorellastre si tagliano le dita dei piedi e i talloni per calzare la scarpetta per sposare il tanto desiderato principe. La storia parte proprio da qui, dove la nostra carissima Ella è ancora sotto chiave, e le sue sorellastre Isabelle e Tavi cercano di diventare le future regine di Francia, spinte dalla loro madre, chiamata in questo romanzo Maman.
Proprio come nella fiaba originale, si tagliano le dita dei piedi e i talloni, ma grazie a una colomba che svela l’inganno e la comparsa di Ella, il principe potrà sposare la vera donna che ha ballato con lui quella notte. Ella e Charles vivranno felici e contenti.
Ma … cosa succede dopo? Tutti suppongo ci siamo chiesti che cosa succeda a queste temibili sorellastre e alla loro famiglia dopo il matrimonio di Ella e Charles. Ebbene, questo libro ci dirà che cosa accadrà e vi dico già che non rimarrete delusi.
Isabelle e Tavi sono le protagoniste principali di questo romanzo. Infatti il titolo del romanzo significa appunto ” sorellastra” ed è inutile dire che questa parola ci fa subito pensare ad Anastasia e Genoveffa, le antipatiche sorellastre di Cenerentola. A differenza del film che sono davvero stupide e poco colte, qui troviamo due ragazze forti e intelligenti che mi hanno davvero stupito.
La protagonista indiscussa di questo romanzo è Isabelle, la sorellastra di Ella una ragazza davvero brutta e cattiva … apparentemente! Infatti Isabelle è una ragazza, non brava, ma dl cuore buono con comportamenti umani così reali che è impossibile non innamorarsi di lei. Commette errori ma riesce sempre ad alzarsi nonostante le difficoltà. Una protagonista forte che assume un evoluzione davvero positiva in tutto questo romanzo e mi ha fatto anche tenerezza in certe parti. Notiamo subito che è una ragazza che tiene in mano la situazione in ogni momento e che con la sua forza ma soprattutto volontà d’animo riuscirà a superare tante situazioni difficili.
Ho amato il suo coraggio quando più volte tenta di salvare il suo cavallo, quando combatterà contro uno sconosciuto e poi in una guerra, quando metterà la sua vita in pericolo proprio per chi ha causato il suo cuore spezzato.
In questo romanzo vi sarà un po’ di magia, Isabelle dovrà metter insieme il suo cuore per far sì che la fata esaudisca il suo desiderio, ovvero quello di diventare bella. Il tema della bellezza è ricorrente in questo romanzo, e forse l’autrice ha voluto far capire che ” la vera bellezza si trova nel cuore” e non sull’aspetto fisico. Una lezione importante che le fiabe e i classici disney ( e non solo) ci hanno insegnato e che continuano a insegnare. 
Ad accompagnare Isabelle, c’è sua sorella Tavi una ragazza intelliggente e dalla battuta pronta ma soprattutto con la passioneper la matematica e … per gli esperimenti! Mi ha fatto morire dal ridere quando ha fatto l’esperimento sul formaggio e quando i soldati hanno iniziato a vomitare per il tanfo puzzolente. 
Chi avrebbe mai detto che le sorellastre così brutte fossero invece delle belle persone e così simpatiche da far sbellicare dalle risate chi legge questo romanzo? 
Maman, la matrigna, nonstante la cattiveria l’ho trovata decisamente umana e troverà pane per i suoi denti. Troverà qualcuna più cattiva di lei, tanto che finirà a dormire nel fienile.
Ogni azione cattiva che facciamo d’altronde in un modo o nell’altro torna indietro. 
Ciò che mi ha fatto ridere di Maman è stato il fatto che si è messa a parlare con dei cavoli e li scambiava per baroni. Vi giuro questo romanzo fa anche morire dal ridere per le scene divertenti che vi sono!
Non posso non citarvi anche i personaggi secondari come Felix e Hugo, due dei tre personaggi maschili che ho amato tantissimo. Sono personaggi forti che hanno contribuito a rendere bella, viva e reale questa storia fantastica. 
Felix inoltre l’ho amato in ogni scena con Isabelle, dove conosciamo la sua storia e il loro legame che da amicizia si trasforma in amore. Un amore difficile e ostacolato che comunque trionferà sempre sul male.
Oltre al punto di vista di Isabelle, avremo anche il punto di vista di Chance un personaggio davvero interessante, bello e simpatico che sicuramente amerete. Di lui non vi dirò niente ma date una chance a questo libro perché si merita ogni secondo del vostro tempo.
Mi è piaciuta tanto la contestualizzazione della storia di Ella, la sua evoluzione da figlia ubbidiente che ha fatto di tutto per tenere unita la famiglia con amore nonostante l’odio  e la cattiveria che le sorellastre e la matrigna riversavano su di lei. Ora Ella è una regina di Francia ed è un personaggio veramente forte, nonostante mantenga sempre la gentilezza e il coraggio. Un personaggio reso umano dall’autrice infatti vedremo che anche lei spinta dalla gelosia verso un amico commetterà qualche errore.
Jennifer Donnelly, questa bravissima scrittrice è riuscita a dare vita a una nuova fiaba, più oscura e violenza ma dannattamente bella e interessante che non posso far a meno di consigliarvi. Questa storia sembra quasi vera come la magia che trasuda questo romanzo e il romanticismo non manca. Romanticismo non pesante che ha una piccola parte ma le scene vi faranno battere il cuore. Ci saranno intrighi, magie, amore, combattimenti, battaglie, amicizia e infine gioia. Questo libro vi farà ridere, soffrire, tenere il fiato sospeso, sognare ad occhi aperti … e soprattutto non riuscirete a staccarvi più dalle pagine tanto è interessante. Non so se sono riuscita a farvi capire quanto ho amato questo libro ma di certo sono sicura che se avete amato la fiaba di Cenerentola, amerete la storia di Jennifer Donnelly!
 Valutazioni finali


  • Tempo impiegato: Due giorni.
  • Voto: 10/10
  • Lettura: Scorrevole
  • Copertina: 10/10.  Bellissima e si assomiglia tantissimo all’originale. In realtà preferisco questa la nostra copertina italiana!
  • Ambiente: 10/10. Le descrizioni riguardo all’ambiente sono talmente tanti che che è impossibile non conoscere alla perfezione dove ci troviamo e che cosa accade intorno a noi. Impressionante è lo stile con cui l’autore descrive ogni cosa e la rende reale. Oltre questo tutto il sistema è spiegato alla perfezione e non lascia spazio a dubbi o incertezze, perché ogni cosa è spiegata nei minimi dettagli.
  • Personaggi: 10/10. I personaggi sono tutti ben caratterizzati e abbiamo subito idea del loro carattere. Ci sono alcuni personaggi che mi sono entrati subito nel cuore, come Isabelle, Tavi, Felix e Ella. Loro quattro sono i miei preferiti in assoluto.
  • Storia: 10/10. Una fiaba meravigliosa, una storia oscura con un pizzico di romanticismo che ha creato in me una vera dipendenza. Jennifer Donnelly ha dato vita a una storia magica, diventando a tutti gli effetti e con tutti gli onori una delle mie scrittrici preferite. 
Ringrazio Mondadori per aver organizzato il review party e per avermi inclusa.
Spero che la recensione vi sia piaciuta.
Buona Lettura!
Beatrice



Precedente Review Party: La Grazia dei Re di Ken Liu Successivo Review Tour: Come ti spaccio il fidanzato di Fabiana Andreozzi e Sara Pratesi